fbpx

Neuromarketing? 5 consigli per la tua azienda

Il Neuromarketing  applica le tecniche neuroscientifiche al marketing, per capire i processi mentali del consumatore, mentre compra o è coinvolto emotivamente dal brand. E’ quasi come “leggere nella mente dei nostri clienti“, decodificandone le emozioni in ogni istante della loro esperienza d’acquisto. La sua grande potenzialità è dovuta inoltre, ai tanti esempi di aziende famose che lo utilizzano ogni giorno per incrementare il fatturato.

Ecco 5 consigli di neuromarketing, che si tratti di vendita tradizionale o Ecommerce, possono essere sperimentati subito su i tuoi clienti con risultati immediati! 

Come reagisce il cervello del cliente agli stimoli del Marketing?

CONSIGLIO 1: Incrementa le tue vendite combinando suoni e colori!

I neuroscienziati lo vedono tutti i giorni! Suoni e Colori risultano fortemente connessi tra loro e hanno un impatto significativo sul cervello umano e sulla sua percezione. La musica con forti bassi fa sì che le persone prestino inconsciamente maggiore attenzione agli oggetti oscuri, mentre la musica ad alta frequenza sposta la concentrazione sugli oggetti luminosi.

In uno studio condotto in un supermercato i ricercatori hanno verificato se la vendita delle banane potesse essere influenzata dalla variazione della tonalità del colore e della musica. Nel punto vendita sono stati inseriti degli scaffali bianchi e neri dove disporre le banane, e l’audio è stato manipolato mixando la musica con le alte o le basse frequenze. I risultati?

Quando la musica aveva forti bassi , il doppio dei clienti ha comprato le banane dagli scaffali scaffali neri.

Quando la musica aveva frequenze alte, il doppio dei clienti ha comprato le banane dagli scaffali bianchi.

Hai mai pensato a che colori e che suoni utilizzi nel tuo negozio?

CONSIGLIO 2: Limita la disponibilità dei tuoi prodotti

Per noi esperti di marketing digitale, il potere della scarsità è un’arma tra le più potenti. Tuttavia, per essere davvero efficace nella tua strategia, ricorda che questo processo va progettato in un contesto preciso e sotto determinate condizioni. Un piccolo esempio? Una campagna pubblicitaria online per un’edizione limitata di un prodotto, come una lattina Coca-Cola edizione speciale, un evento con pochi posti disponibili, un pacchetto speciale quasi terminato.

“Se è quasi finito, è sicuramente buono!”

Quando limiti la disponibilità dei tuoi prodotti, le persone sono più motivate a comprarli perché temono che possano finire, una paura (la FOMO colpisce il 70% dei millenials) che induce al cosiddetto “acquisto impulsivo”. Inoltre, ricorda che la qualità percepita è maggiore, perchè inconsciamente si presuppone che ci sia stata una domanda alta.

NOTA BENE  esistono 2 tipologie di cliente:

  • Le persone con un alto bisogno di unicità che preferiscono sentire quello che si perdono quando non acquistano il prodotto.

  • Le persone con un basso bisogno di unicità che hanno necessità di sentire cosa si guadagna acquistando il prodotto.

CONSIGLIO 3: Stimola sempre i clienti del tuo E-commerce

Il neuromarketing è utilizzato in tutti i maggiori e-commerce di successo. Si è scoperto infatti, che premiare i clienti è un ottimo modo per farli tornare. Molti negozi si concentrano su premi ritardati, come dei punti che vengono accreditati solo dopo un certo numero di acquisti e che possono essere successivamente convertiti in denaro/merce. Tuttavia, il potere dei premi può essere usato in modo ancora più efficace quando i premi a lungo termine sono combinati con dei premi a breve termine.

RICORDA: Bastano piccoli dettagli a volte trascurati per stimolare ed attrarre chi compra!

Congratulati sempre con il cliente che compie un azione sul tuo negozio online, con un segno di spunta verde o con un messaggio tipo “Complimenti! Grande Acquisto!” o aggiungi nel pacco un piccolo omaggio o dei tester.  Ricorda, una piccola ma efficace ricompensa, eccita il cervello dei tuoi clienti più di qualsiasi altra cosa.

Per gli Ecommerce e le Landing Page creati da Provisiva utilizziamo la tecnica delle Heat Map (le cosiddette mappe di calore) che servono a capire come si muovono gli utenti nel tuo sito, dove si concentrano a cliccare (individuare i punti caldi e i punti freddi), e ci permettono di registrare intere sessioni di navigazione sul tuo shop in un video.

Tutto questo per aumentare il tasso di conversione del tuo Ecommerce o della tua Landing Page in A/B test.

CONSIGLIO 4: Crea e Progetta il Design tramite Eye-Tracking + EEG

Prodotto e imballaggio o intere sezioni del tuo Ecommerce possono essere progettati conducendo un piccolo studio sulla reazione dei tuoi clienti a diversi possibili design.

Può essere utile chiedere ai clienti cosa gli piace del tuo prodotto, ma è ancora meglio misurarlo senza fare domande!

In una ricerca, alcuni studiosi hanno confrontato diverse possibili confezioni per dei biscotti al cioccolato. Usando il tracciamento degli occhi (eye-tracking) e i dati degli EEG portatili (Elettroencefalografia), hanno individuato elementi di design che non funzionavano: come quelle “scritte” che si leggono con difficoltà o che semplicemente non entusiasmano il nostro cervello.

E oltre a mangiare deliziosi biscotti, alcuni brand hanno fatto un ulteriore passo avanti. Aziende come Volvo e Hyundai hanno usato gli stessi metodi per capire quali elementi dei nuovi modelli di auto fanno impazzire i consumatori; a volte cambiando anche intere sezioni sulla base dei risultati di ricerca.

CONSIGLIO 5: Prevedi quale Video piacerà di più ai tuoi clienti!

 Se ti dicessimo che il neuromarketing può essere usato per prevedere quale video piacerà di più ai tuoi consumatori?

Due ricercatori di marketing di Rotterdam hanno fatto visionare alcuni trailer di film a delle persone mentre erano collegate ad un auricolare EEG (Elettroencefalografia). Successivamente Il pubblico ha riportato verbalmente quale di questi film vorrebbe vedere prossimamente. Sia i dati EEG che i dati riportati a voce hanno predetto altrettanto bene la scelta del film. Il fatto interessante in questo studio è che quando si guardavano i risultati al botteghino, solo i dati EEG dei soggetti potevano effettivamente prevedere gli incassi dei film! Sorprendente vero?

NOTA BENE: Tramite EEG portatile, Eye tracking, ECG (frequenza cardiaca) e GSR (risposta della pelle), possiamo monitorare il gradimento dei tuoi video pubblicitari su pochi clienti oggi, per capire quale video pubblicitario lanciare a tutti i clienti in futuro.

CONSIGLIO Finale: Prova la nostra Consulenza Gratuita da 1 H

Le soluzioni di Neuromarketing (combinate all’Intelligenza Artificiale) possono portare il marketing della tua azienda su un nuovo livello. Mentre i ricercatori scoprono sempre più informazioni sulla psiche dei consumatori, vengono lanciati nuovi studi ed applicazioni davvero affascinanti applicabili alla tua impresa.
Non perderti i nuovi trend, i nostri consigli su come fare campagne pubblicitarie leggendarie, e inoltre, dedicata solo alle aziende…

Ti offriamo 1 consulenza gratuita di 1 H per migliorare la tua strategia di Digital Marketing.

Clicca qui e Parlaci del tuo progetto!

Eugenio Ionà